La gara agrigentina si rimette in moto per la edizione 2017 in programma giorno 7 e 8 ottobre. Tra conferme ed importanti novità per consolidare il successo e l’entusiasmo della prima edizione.

Agrigento (Ag), 24 febbraio 2017 – Dopo aver formalizzato l’iscrizione nel calendario nazionale 2017, Tempo e Agrigento Rally rimettono in moto la macchina organizzativa.

Si preannunciano importanti novità come il cambio della location di partenza ed arrivo che si sposterà per questa edizione nella vicina Favara, un cambio dettato dall’entusiasmo di alcuni imprenditori del luogo che hanno deciso di investire su questa manifestazione.

Trasferimento di sede anche per il quartier generale della manifestazione, sarà infatti l’ autodromo Concordia ad ospitare la Direzione gara , i riordino e le assistenze previste.

Conferme invece per il percorso di gara nei dintorni di Aragona già teatro di una sfida menorabile tra due grandi driver come Fofò Di Benedetto e Luigi Bruccoleri nella scorsa edizione.Ulteriore conferma per i trofei in memoria di Massimo Barsalona che sa assegnato al più giovane navigatore in gara e Giovanni Agozzino alla scuderie; un ulteriore trofeo sarà intitolato alla memoria di Leonardo Guida indimenticato protagonista della specialità ed apprezzato giornalista.

La seconda edizione vuole essere anche uno strumento turistico per fare conoscere ai partecipanti e al relativo pubblico le bellezze di Agrigento e dintorni anche per la particolare ricorrenza del 150 anno della nascita di Luigi Pirandello.

Alla gara sono ammesse tutte le vetture previste per i rallies nazionali, nel numero massimo di 120, ad esclusione di quelle delle classi: Super 2000, R4, R5, A8, WRC, K11, RGT, FGT. Le vetture N4 sono ammesse nella configurazione FIA con flangia da 33 mm.

Si sta lavorando anche per poter avere la auto storiche al seguito che già alla prima edizione hanno visto illustri protagonisti come il grande Totò Zambuto che è tornato alle gare dopo molto tempo.